Museo del Giocattolo
Museo del Giocattolo
0
x

Aereo

Aereo Provenienza: Germania
Epoca: Anni &apost;40 del 1900
Misure: h 10cm x l 30cm x p 26cm
Materia e tecnica: Legno, carta, ferro, plastica

x

Aereo

Aereo Provenienza: Italia
Epoca: Anni '50 del 1900
Misure: h 87cm x 210cm x p 185cm
Materia e tecnica: Ferro, pelle, gomma, legno

x

Cavallo

Cavallo Provenienza: Italia
Epoca: Inizio del sec. XX
Misure: h 28cm x l 28cm x p 9cm
Materia e tecnica: Cartapesta, legno, metallo, tessuti

x

Rana

Rana Nota: Caricamento a molla
Occhi di vetro
Provenienza: Norimberga (Germania)
Epoca: Anni '40-'50 del 1900
Misure: h 7cm x l 9cm x p 6cm
Materia e tecnica: Latta, tessuto, vetro

x

Giraffa

Giraffa È un originale giraffa giocattolo realizzata (attribuita) da Fortunato Depero, presumibilmente nei primi anni '20. Essa è montata su un doppio dondolo che gli permette di avanzare.
Fortunato si distingue per le sue forme stilizzate e geometriche, che la rendono una giraffa dal carattere furbo e feroce.
È di legno dipinto di rosso e con particolari in metallo.
È un giocattolo italiano realizzato a inizio Novecento, durante gli anni del Futurismo.

x

Macchina per cucire

Macchina per cucire Nota: Funzionante
Provenienza: Trinità (Italia)
Epoca: Anni '40 del 1900
Autore/Produttore: Termo Elettrica S.r.l. Trinità (CN)
Misure: h 20cm x l 23cm x p 10cm
Materia e tecnica: Ferro, legno, filo

x

Auto a pedali da corsa

Auto a pedali da corsa Nota: Riproduzione artigianale di una Alfa Romeo
Provenienza: Torino (Italia)
Epoca: Anni '30 del 1900
Misure: h 70cm x l 190cm x p 78cm

x

Sonaglio

Sonaglio Provenienza: Italia
Epoca: Anni '40 del 1900
Misure: h 15cm
Materia e tecnica: Celluloide

x

Sonaglio

Sonaglio Provenienza: Italia
Epoca: Anni '20 del 1900
Misure: h 5cm x l 12cm
Materia e tecnica: Latta litografata

x

Carretto a forma di cigno a tre ruote

Carretto a forma di cigno a tre ruote Provenienza: Italia
Epoca: Inizio del sec. XX
Misure: h 40cm x l 47cm x p 20cm
Materia e tecnica: Legno dipinto, corda

x

Tamburo

TamburoUna volta i pochi giocattoli erano realizzati dai genitori o dagli stessi bambini con materiale di recupero; invece nelle famiglie ricche con quelli ricevuti in regalo, non si poteva quasi mai "giocare" a proprio piacimento.
Da metà '800 s'iniziò a parlare di gioco e giocattoli quali elementi necessari al bambino per la crescita.
Fino agli anni '60, latta e celluloide ebbero un momento d'oro per essere poi sostituite da un nuovo ed più economico materiale: la plastica.
Sono visibili inoltre vari giocattoli che servivano a stimolare i sensi del bambino: sonaglietti, scatole e veri piccoli strumenti musicali ad esempio il tamburo.

x

Robot

RobotPer giocattoli di latta si intendono quei giocattoli, di moda tra Ottocento e Novecento, realizzati industrialmente con la latta cromolitografata, fatta colare in stampi di cui spesso i giocattoli portavano i segni nei punti di giunzione dei due stampi, con le sbavature del metallo in rilievo.
In Italia, la lavorazione della latta per la produzione di giocattoli ebbe un periodo fortunato negli anni venti ma che si protrasse fin oltre gli anni '60, sull'onda della moda già diffusa all'estero, come dimostra il successo di aziende come la Cardini e la Metalgraf di Milano.

x

Tamburo

TamburoGiocattolo in latta anni '50.
Prodotto da Marchesini di Bologna, composto da bastoncini e tela.
Diametro cm 24, altezza del tamburo cm 12.
Un giocattolo estremamente significativo dell'Epoca, rarissimo.

x

Tamburello

TamburelloStrumento musicale a percussione costituito da una membrana tesa su un cerchio di legno, al quale perlopiù sono fissati dei sonagli.
Arnese costituito da un cerchio di legno ricoperto da una pelle tesa.
Che si suona tenendolo sollevato con una mano e battendovi sopra con il dorso dell'altra o agitandolo per far squillare i sonagli.

Museo del Giocattolo

Credits english